CHI SIAMO

G  R  U  P  P  O     C  A  I  C  I  M

Il gruppo CAI Corsa In Montagna nasce nel 1995 in seno all’Alpina delle Giulie dall’unione di sportivi provenienti dalle più svariate realtà del pianeta montagna, quali alpinismo, scialpinismo, speleologia e mountainbiking, con semplici amanti delle vette dai trascorsi podistici.

L’intento nasce dall’esigenza di coniugare la semplicità e la purezza agonistica di uno sport antico, qual è la corsa, con la meravigliosa vastità di ambienti severi e spettacolari, come gli itinerari in alta quota caratterizzati da grandi dislivelli e difficoltà oggettive, con lunghe distanze su terreni dove altitudine, tratti innevati, variabilità del meteo hanno ruoli importanti, o semplicemente con brevi, emozionanti rampe che si impennano quasi dietro l’angolo di casa.

Si forma da subito un team agonistico di appassionati che porta il nome di Trieste a spasso per le Alpi e all’estero, con ottimi piazzamenti in molte classiche della specialità, un tempo dominio assoluto dei locali; ci si ritrova talvolta nelle Giulie o nelle Dolomiti, studiando i dislivelli di qualche nuovo itinerario, altre volte si scappa via dal lavoro sui monti della Ciceria, sul Nanos, oppure giù per i ghiaioni della Val Rosandra.

LA NOSTRA STORIA

G  R  U  P  P  O     C  A  I  C  I  M

Nel 1997 il CAI CIM organizza una mostra per promuovere la corsa in montagna in una città marinara come Trieste: i risultati sono esaltanti, i triestini che amano la corsa chiedono, s’informano, si incrociano dopo qualche giorno in “Valle”.

Dal 1998 il gruppo ha intrapreso anche la strada della “corsa esplorativa“, distanze su itinerari originali o nuovi per il podista, da percorrere a tappe o in giornata in parziale o totale autosufficienza con backpack minimo in spalla abbattendone i tempi di percorrenza escursionistici.

Dal 2000 punta dell’attività annuale diventano le spedizioni internazionali nei più svariati angoli della terra, un lungo progetto esplorativo orientato ad alternare salite a quote “estreme” per la corsa, con salite e traversate in ambienti e climi diversi dai nostri (zone desertiche o vulcaniche, foreste, aree tropicali ed equatoriali) unendo in un’unica cartella omogenea esperienze eterogenee dal punto di vista dei parametri atletici e fisiologici di soggetti non professionisti.

Dal 2010 il gruppo si dedica con particolare dedizione alle traversate, escursioni in gruppo di più tappe, in regime di semi-autosufficienza; le traversate, che diventano anche supporto per l’attività agonistica delle UltraTrail, sono momenti aggreganti per il gruppo: Traversata Carnica, Alta Via del Tirolo, Translagorai, Anello dei Monti Lariani, Traversata della Grande Guerra, ecc.

Nel 2018 il CAI CIM porta a termine la spedizione internazionale in Bolivia raggiungendo la vetta del Huayna Potosì (6080m), massiccio della Cordillera Real, a poca distanza da La Paz.

    Il Gruppo è impegnato ormai da anni, nell’organizzazione di manifestazioni al fine di promuovere la corsa in montagna attraverso competizioni uniche nel suo genere.

    • A maggio viene organizzato il Trail JAMARUN, appuntamento con la corsa in montagna nel teatro carsico della Val Rosandra. Nato dalle ceneri dello storico meeting internazionale di corsa in montagna denominato “TRAIL SENZA CONFINI – TRAIL BREZ MEJA”, una delle prime esperienze di competizioni transfrontaliere, negli ultimi anni è cresciuto anche riconoscendo uno spazio alla domenica dedicato ai più piccoli, BABY JAMARUN.
    • A settembre si svolge sui Cadini di Misurina, in collaborazione con il CAI Auronzo, il MEMORIAL F. BRATINA, gara sociale aperta agli amici e simpatizzanti, recentemente modificata da KM Verticale (come nella tradizione del CAI CIM) in percorso ad anello.
    • A novembre si ripete la magia della Cronotraversata del Maestro, all’interno della cavità ipogea naturale più grande del mondo sul carso triestino, la Grotta Gigante.