Avevo chiesto alla sfera di cristallo un desiderio...

VIVERE UN SOGNO

Mentre la luna sorge dietro la catena del Velebit io saluto il cono posto sulla spiaggia di Baska, questa notte mi aspetta una sfera !!!!!!!!!!!!!!!
Sono le 18,20 comincio a pedalare lungo tutta l’isola e mi accompagna il sole che lo vedo nascondersi dietro Ucka. Ormai sono sul ponte scende l’imbrunire accendo le luci, ma il cielo lo fa da padrone con i colori di un tramonto magnifico.
Guardo lontano scorgo la mia meta, non ho fretta ho calcolato i tempi, ma questa volta sono super teso, non mi ero mai addentrato solo nella notte nelle foreste del Velebit... non ho mai paura di essere solo , ma... quello che mi dà forza è che so di andare dove mi porta il cuore.
Dopo 4 ore con la luna ad accompagnarmi e a giocarsi con il mare regalandomi quadri magnifici sono a Senj, ultima possibilità di fare acqua, mangio un pannino, anzi due compro cioccolate e dopo 10 minuti da quella che è stata la mia unica sosta riparto. Sono ancora in maniche corte la temperatura è magnifica sono le 11 sono a Svetj Jurai e da qui sul mare mi aspettano km 33 di salita, quasi sempre dolce che mi porteranno ai mt 1.600 del Dom Zavizan... ovvero casa.

Quando il gioco si fa duro i duri cominciano a divertirsi... ormai sono solo nella notte con la luna e le stelle... una lepre mi passa a salutare e se ne và!!!!!!!!

La salita non molla, ma dolce, con qualche picco, dopo un’ ora complice del buio….chi me vedi…..scendo e cammino qualche centinaio di metri con la bici in mano…….la mia tecnica per non fermarmi mai e lento lento.
Prima di risalire mi vesto, ormai la brezza del Velebit si fa fredda e mi devo preparare agli ultimi km 17 dove abbandonerò la strada per addentrarmi nel cuore del Velebit.

"...Ci sono, è la 01, giro, destinazione Zavizan...".

In bosco, buio pesto, ogni tanto gli alberi si diradano e vedo dietro un bagliore……la luna!!!!!!!!!!! Sento rumori, non mi fermo anzi ...e i cinguettio degli uccellini a rincuormi!!!!
Magnifico in meno di 8 ore alle 2,15 sono a ZAVIZAN in rifugio temperatura 8 gradi dopo km 133 e dsl mt 2.960

Entro prendo una coperta mi avvolgo come un bacco da seta e cerco di scaldarmi. Scippo per i tavoli gli avazi delle bottiglie di acqua mi divoro un mio pannino e una cioccolata e mi risdraio sulla panca.
Alle 5 esco il cielo è nuvoloso, salgo in cima al Vucian il cielo si apre e mi godo lo spettacolo scendo e vado a ringraziare la Sfera Magica.

Arrivato a Senj causa la bora ed il mare ho dovuto aspettare 4 ore che riescano a venirmi a prendere, mi ero accordato con lo scafista il giorno prima... Tanto tanto altro avrei da scrivere , ma non voglio andare oltre...

Ho vissuto un sogno, ho vissuto; nella notte; nel cielo; nel mare; nei boschi; e mi sento sempre meno solo!

Claudio MUKUKU
  • Tot km 173
  • Dsl mt 3.150
  • 3 pannini
  • 2 cioccolate
  • 4 lt acqua durante
  • Karlovacko infinite poi a Baska...