ODIO GENERA ODIO

(07/05/2005)

solo noi possiamo spezzare la catena, la corsa, sinonimo di liberta', va in questa direzione. Ieri bella galoppata serale tra le ombre dei crinali di Lorenzan, pendii di querce antiche e carpini che digradano da beka verso la glinscica; la notte di luna nera ha acceso di magia centinaia di stelle.
Nella seconda serata de "Il cuore nel pozzo"- peraltro commovente e, a mio avviso, equilibrato, se non fosse stato, come qualsiasi evento di questa giunta e questa legislatura, strumentalizzato da emerite merde - i nostri territori divisi da un confine per molti idioti mentale e fascista, raccontano, a chi le sa ascoltare, storie di eguaglianza e fraternit. Quattro zipke solamente hanno ballato ieri sera nei spiragli di questi boschi di frontiera, sconfinando per la prima volta di notte.

Ritorna alla pagina precedente