Attività internazionale

Intro 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006

Anno 2002:
Atlante 2002, over 4000 mountain running expedition
(Del Core-Fabris-Zompicchiatti-Gualaccini-Moro-Pipolo-Parovel)

Dal 27 ottobre al 3 novembre 2002 si svolge una spedizione podistica nel massiccio dell'Atlante centrale in Marocco con lo scopo di raggiungere la più alta cima dell'Africa settentrionale, lo Jebel Toubkal alto 4167 metri.
Nel 2002, anno della montagna, la scelta dell'obbiettivo situato in un paese islamico non è casuale, ma vuole essere una decisa testimonianza di pace nella ricerca della comprensione delle diversità culturali e religiose sintetizzata attraverso il gesto sportivo della corsa.
La spedizione, inoltre, ha il preciso compito, iniziato nel 2000 in Tibet durante l’anello del monte Kailash, di monitorare i comportamenti di atleti non professionisti a quote elevate.
Sette i componenti, che nei cinque giorni a loro disposizione per cimentarsi con le aride e innevate pietraie dell'Atlante riescono a salire 5070 metri di dislivello in 51 km di corsa portandosi a casa oltre la cima del Toubkal anche quella del Jebel Ouanoukrim, 4088 m., seconda cima dell'Atlante assieme a diversi valichi di quell’area. Ottimo il tempo atmosferico e bellissima quanto particolare la zona che dà la possibilità di ammirare le dune del Sahara da cime innevate.
La disponibilità e l’ospitalità delle persone, insieme ai rifugi ben attrezzati trasformano questo tour de force in una gradevole anche se impegnativa vacanza sportiva.
Ancora una volta quest’esperienza dimostra che l'escursionismo veloce riesce a ridurre ad un terzo i tempi di percorrenza in montagna e che la preparazione atletica dà la possibilità di affrontare terreni ostici con rinnovata sicurezza.

Scheda tecnica

28/10: IMLIL (q.1740) TIZI NTAMATERT (valico q.2295, km 5, 42) poi proseguito per c.a. 800 m. in piano per innalzarsi senza un itinerario obbligato tra blocchi granitici e cespugli spinosi concatenando q.2530 e q.2560 (1h 8). Veloce discesa sul versante opposto su ghiaie e sfasciumi fino al valico (1h 19). Nella discesa verso IMLIL splendida deviazione attraverso il caratteristico villaggio berbero di AIT SOUKA. 13 Km totali, 1h 53, disl.+ - 850m., backpack kg 3

29/10: IMLIL (q.1740) AROUND (q.1940, 20, 10sosta) SIDI CHAMHROUCH (q.2287, 1h eff., 20sosta) Q.2646 (1h 33, 11sosta) (noto che liperventilazione anche a quote ancora basse aiuta a regolare il ritmo del passo e l'efficienza fisica. Lino, con circa 5 kg in meno nel backpack, riesce a sviluppare un ritmo di gran lunga pi elevato) Q.2960 (2h 04, 15sosta)

REFUGE TOUBKAL (q,3207, 2h 25 eff., 3h 25 reali) 12 km totali, 2h 25, disl.+ 1500 m., backpack kg 12 (!) Pomeriggio salita lenta di acclimatazione fino a q.3404.

30/10: REFUGE TOUBKAL (q.3207) Q. 3607 (primo scollinamento, 38 sbagliando + - 30m disl x 300m. svil.) TIZI NTOUBKAL (q.3900) JEBEL TOUBKAL (4167 m.) (Moro 1h 22, Gualaccini 1h 29, Del Core 1h 36, Pipolo 1h 38, Zompicchiatti 1h 40, Fabris 1h 46, Parovel 1h 50) (Moro pulsazioni 143 media 151 max, Gualaccini 151 media, 170 max). Discesa da 35 (Parovel) a 1h. 7 km totali, disl + - 1000m., backpack 4 kg

31/10: REFUGE TOUBKAL (q.3207) TIZI N OUAGENE (Q.3770 Moro e Gualaccini 4746, Del Core 4830, Pipolo 56, Fabris e Zompicchiatti 1h, Parovel fermo, sosta 12) CRESTA ROCCIOSA PIANORI JEBEL OUANOUKRIM (q.4089, Moro e Gualaccini 1h 24, Del Core 1h 2450, Pipolo 1h 37, Fabris e Zompicchiatti 1h 43). ( Moro pulsazioni 134/152, Gualaccini 152/166 ), discesa da 45 (Moro e Del Core) a 55 8 km totali, disl. + - 900m., backpack kg 4 poi discesa lenta con backpack 12 kg fino a IMLIL ( -1500, 3h30, 12 km)

1/11: IMLIL (q.1740) TIZI N MZIK (q.2489, Gualaccini 5015, Del Core 5150, Pipolo 56, Zompicchiatti e Moro 1h, Fabris 1h 03. Poi discesa verso Around (q.1900) 11 km totali, disl. + 820, - 750, 30 in discesa, backpack kg 3

TOTALE CORSA KM 51, LENTO KM 16
DISLIVELLO + 5070, - 3500 CORSA, +200, - 1500 LENTO.