Riepilogo Attività

Attività gruppo Corsa In Montagna anno 2006

Ecco l’immagine e il concreto CIM a dodici anni dalla sua nascita, attraverso il difficile riassunto della sua attività di vertice, podistica e multisportiva, su più fronti: organizzativo, divulgativo, agonistico, esplorativo, extraeuropeo

Attività organizzativa:

Ormai quarta edizione del consueto e atteso “challenge” serale di tre giorni a invito chiamato Linee Vertikali, dalla “Salita della Trenovia”, su per i binari del “Tram de Opina” al Kokos per la diretta del confine con partenza in linea, passando per lo splendido sentiero dei pescatori da Miramare a Contovello.
Collaborazione con il gruppo Vulkan nell’organizzazione della “Lanaro granfondo” gara di mtb e podistica.
nel 2006 continuano i cambiamenti dettati dall’Europa con la decima edizione di “Rosandra, incontri di montagna”, diventata quest’anno, nell’ormai consueta sede di Bagnoli della Rosandra, in concomitanza con la sagra paesana “Jama”, “Rosandra 2006, Trail senza confini” meeting internazionale con sconfinamento per la seconda volta della gara in Slovenia, attraverso l’abitato di Beka, grazie alla fattiva collaborazione del comune di Dolina e di quello sloveno di Kozina; una lunga due giorni di sport senza confini per rinsaldare antichi vincoli di sport ed amicizia.
Il contenitore ha ospitato così l’ormai dodicesima edizione del meeting di corsa in montagna trasformato definitivamente da staffetta in 'Trail senza confini', gara singola valida anche per la coppa slovena 'Gorski Tek', unica tappa transfrontaliera, e la seconda edizione di 'Rosandra baby trail', avvicinamento alla corsa in montagna per bambini diviso in categorie.
Più di trecento atleti oltre ai semplici appassionati e curiosi hanno unito momenti divulgativi e d’incontro (nel 2006 proiezione sull’attività extraeuropea 'From Pacific Ocean to Cerro Chirripò, Costarica 2005' negli spazi del teatro Preseren ) ad una sana giornata di sport. Anche quest’anno oltre 100 atleti sloveni hanno partecipato alla manifestazione.
Infine l’ottava edizione della gara sociale CIM si è svolta in ottobre sugli impervi pendii del monte Chiampon, sopra Gemona, con il quarto chilometro verticale del Chiampon vinto per il terzo anno di fila dal fuoriclasse Fulvio Da Pit.

Attività divulgativa:

Pubblicistica, con ampie citazioni sulla nuova guida Escursioni con le ciaspole in slovenia occidentale del nostro componente fondatore Bruno Vittori; interviste, reportage e articoli su 'City sport', 'Il Piccolo', 'In città', 'Primorski dnevnik', 'Sobota', 'Primorske Novice'; interviste registrate a 'Tele 4' articoli e reportage su portali internet locali ed esteri, segnalazioni su siti italiani ed esteri, restiling totale del portale CIM www.caicim.it. con nuovi comandi interattivi e divulgativi su attività, eventi, dialoghi e scritti che hanno portato le visite a oltre 22.000.
Proiezione al teatro Preseren, in occasione della serata inaugurale di 'Rosandra 2006'. Proiezioni, presentazioni e conferenze in sede sociale e itineranti, ospiti di associazioni e centri culturali, come la serata benefica TRIESTE WORLD CHALLENGE in sala Oceania della Stazione Marittima promossa dall’associazione OUTSIDE pro orfanotrofi nepalesi, nella quale il CIM collaborando fotograficamente alla realizzazione di un calendario sugli sport “estremi” praticati dai triestini ha fattivamente partecipato alla raccolta di fondi legati all’acquisto dello stesso.

Attività agonistica:

Difficilmente riassumibile l’enorme mole di attività agonistica degli atleti CIM: partecipazione alla maggior parte delle competizioni del trofeo del litorale e del trofeo gorski tek in Slovenia e in Croazia, a Umago e Verteneglio; partecipazione a svariate classiche in Cadore, Carnia, Dolomiti, Veneto, Trentino Alto Adige, Lombardia, Austria e Slovenia come Padola-rif.Berti, Calalzo-Chiggiato, Transcivetta, Camignada poi sie refuge, Drei Zinnen marathon, trofeo tre comuni in Val Resia, Dolomites sky race di Canazei, Sky race Truoi da sclops, trofeo Kima, Gorski Marathon, Cronoscalata campanile di Aquileia, Blumon Marathon, Grossglokner Berglauf, Grintavec, Slovenski Alpski Marathon, Ecomaratona dei Cimbri, 32 cippi sul San Michele, Faedis-Canebola
Inoltre altre competizioni quali la Maratonina del Carso, la Maratonina di Palmanova, la Cortina -Dobbiaco.
Non mancano competizioni sci alpinistiche, soprattutto cronoscalate serali (Nevegallika, Varmost, Crono Canin, Crono Pecoli, Crono Pradut, Zoncolan trofeo Plazzotta.
Gare d’impegno multisportivo quali la Oetzi Alpin Marathon.
Punta di diamante la partecipazione al Tour de Grand Paradis
Buon primo, secondo e quarto posto maschile (De Cristini, Lupieri, Glavina) alla classica cavalcata carsica CAI 3 Pese-Jamiano dove il gruppo partecipa in massa.

Attività internazionale e extraeuropea:

Il gruppo ha promosso con successo l’ottava e la nona esperienza internazionale con le due spedizioni veloci la prima denominata 'Durmitor e Sutjeska, di corsa nei balcani' in Montenegro e Bosnia Erzegovina, con la salita in assetto podistico del Bobotov Kuk e del Prutas, maggiore e quarta elevazione del massiccio del Durmitor e del Maglic, monte più alto della Bosnia Erzegovina, assieme a traversate prettamente esplorative in ambienti carsici; la seconda 'India 2006, correndo alle sorgenti del Gange', pellegrinaggio podistico nella regione sacra dell’ Uttaranchal, in totale oltre 60 Km per più di 4000 metri di dislivello positivo.
Matteo Moro ha salito e sceso con gli sci il Muztagata, 7546 metri, in Cina;
Alberto De Cristini e Roby Sartori, novelli sposi CIM hanno salito con gli sci in Chile il Lonquimay, il Villarica e l’Osorno, vulcani delle ande meridionali
Il nostro componente Raffaele Bratina ha preso parte alla 100 km del Sahara, mentre Matteo Moro ha raggiunto di corsa il Rysy, maggior elevazione della Polonia, Santoni, Fabris e Zompicchiatti hanno saggiato nuovi terreni esplorativi nella zona di Cabo Creus in Spagna.

Attività esplorativa (escursionismo veloce) e Ski-alp:

Qui l’attività si fa decisamente più fitta essendo come sempre il pilastro portante e legante del gruppo C.I.M.
Citeremo solamente le uscite più importanti:

  • Cherso di Corsa, dura traversata integrale delle isole di Cherso e Lussino attraverso antiche tracce di pastori e terreni accidentati, una tre giorni intensiva di 91 km per 3000 metri di dislivello.
  • Traversata Taiano – Punta Grossa
  • Creste della Ciceria
  • Krempa e valle della Colpa
  • Robihorn in Austria
  • Uscite 'YAMAKASI' a incontrare l’alba su Kokos, Ostric, Hrpeljska Gora.

Infinite le ski-alp nella lunga stagione 2006:

  • Eccezionale discesa ripida con gli sci per la sud del Canin (50°) da parte di Bobo Vittori.
  • Risniak da Crni Lug in Gorski Kotar, Racna Gora, Hoher Bosring, Hornischegg, Meja, Alpago, puntate in savinja e Kamnik, Cimone in appennino ed Etna in Sicilia
  • puntate in terra istriana sulla penisola di Albona
  • Ripetute visite sulle alpi Giulie e Carniche con salita di Jalovec e Coglians, ecc
  • Cime di Carso e dintorni, affrontate e concatenate studiando sempre nuovi itinerari, quest’anno, grazie ad un inverno molto nevoso, anche con gli sci ai piedi quali Nanos, (splendida “cucita” in neve fresca sopra Veliko Ubelisko) Suhi vhr, Auremiano, Taiano, Caven, Videz, Polanscek, Ograda, Obrovnik, Castellaro, Cocusso, Stari Tabor, Murato, Golak, Nevoso, Artvize, Sv Lovrenc, spic, Zasdruscica, Sv Troica, Ostric, Zbevnica (ripetizione del versante nord con gli sci dopo anni almeno due decenni di scarso innevamento).
  • Cime prealpine italiane e slovene quali Plauris da più versanti, Chiampon, Krn, Cuarnan, Javorscek.

Mtb:

Di rilievo la partecipazione di componenti CIM alla Trieste-Praga organizzata dal gruppo Vulkan e la molo Audace – Mangart; svariate puntate in Istria, in Velebit e nel Kocevski Rog.

Il reggente uscente Paolo Del Core


torna su