Riepilogo Attività

Attività gruppo Corsa In Montagna anno 2004

Ecco i principali numeri del gruppo, giunto al decennale dalla sua costituzione, e il difficile riassunto della sua attività di vertice, podistica e multisportiva, su più fronti: organizzativo, divulgativo, agonistico, esplorativo, extraeuropeo

Attività organizzativa:

La settima edizione della Cronotraversata del Maestro in grotta Gigante è stata rimandata a data da destinarsi per problemi tecnico-organizzativi. Al suo posto anche quest’anno la seconda edizione del “challenge” serale di tre giorni a invito chiamato Linee Vertikali, dal santuario di Muggia vecchia, al Cocusso per via diretta, passando per lo splendido sentiero dei pescatori da Miramare a Contovello, cercando salite nuove e desuete.
Collaborazione con il gruppo Vulkan nell’organizzazione della “Lanaro gran fondo” gara di mtb e podistica.
Importante nel 2004 l’ottava edizione di “Rosandra, incontri di montagna”, spostata già dall’anno precedente per esigenze organizzative a Bagnoli della Rosandra in concomitanza con la sagra paesana “Jama”, contenitore che ha ospitato l’ormai decima edizione del meeting di corsa in montagna a staffetta memorial Moro, la settima edizione della “Corsa dei ghiaioni – Tek po Dolini Glinscice”, per il terzo anno gara valida anche per la coppa slovena del litorale, unica tappa transfrontaliera, e marcia a passo libero, l’ottava edizione della “Sgambettata”, gimcana per i più piccoli.
Tale manifestazione è capace di calamitare l’attenzione di un cospicuo numero di appassionati, dall’amante della montagna all’atleta di vertice passando per i semplici curiosi unendo momenti divulgativi e d’incontro (nel 2004 mostra sull’attività CIM e proiezione sull’attività extraeuropea negli spazi del teatro Preseren ) ad una sana giornata di sport. Quest’anno oltre 100 atleti sloveni hanno partecipato alla manifestazione.
Infine la gara sociale CIM si è svolta in ottobre sugli impervi pendii del monte Chiampon, sopra Gemona, con il chilometro verticale del Chiampon.

Attività divulgativa:

Pubblicistica su Alpi Giulie, interviste, reportage e articoli su “Correre”, “Lunedì sport”, “Il Piccolo”, “In città”, “Rai tre”, “Corriere delle alpi” “Primorski dnevnik”, “Sobota”; interviste registrate a “Tele 4” articoli su portali internet locali ed esteri segnalazioni su siti italiani ed esteri, sviluppo del portale CIM www.caicim.it. Proiezione e mostra al teatro Preseren, in occasione della serata inaugurale di “Rosandra 2004”. Proiezioni, presentazioni e conferenze in sede sociale e itineranti, ospiti di associazioni e centri culturali. Pubblicazione del pieghevole illustrativo di “Rosandra 2004”.

Attività agonistica:

Difficilmente riassumibile l’enorme mole di attività agonistica degli atleti CIM: conclusione del trofeo del litorale in Slovenia, con la partecipazione alla maggior parte delle competizioni in programma; partecipazione a svariate classiche in Cadore, Carnia, Dolomiti, Veneto, Trentino Alto Adige e Slovenia come Padola-rif.Berti, Calalzo-Chiggiato, Transcivetta, Camignada poi sie refuge (primo posto femminile con la Da Forno), staffetta del Lussari, Volo con l’Aquila di Pramosio, sky race di Poschiavo, Drei Zinnen marathon, trofeo tre comuni in Val Resia, Dolomites sky race di Canazei.
Conclusione del circuito delle eco-maratone (Marsi-Ventasso-Cimbri), terza assoluta la De Nadai al Ventasso e undicesimo assoluto Zompicchiatti nella classifica conclusiva del Challenge.
Inoltre altre competizioni quali la 30 km del Pohorie a Maribor, la Maratona d’Europa, la maratona di Lubiana, la maratona di Treviso (ottimo piazzamento della Da Forno) la maratonina del Carso, la maratonina di Rio de Janeiro
Non mancano competizioni sci alpinistiche, soprattutto cronoscalate serali (Miaronissima, Varmost, Sella Ronda ski marathon, scialpinistica di Canazei, scialpinistica del Canin, Civetta ski raid).
Punta di diamante la partecipazione della coppia De Cristini – Gualaccini allo Sky ski trophee Mont Blanc (seconda volta di una squadra cim).
Buon secondo e quarto posto maschile (Vittori e Glavina) alla classica cavalcata carsica CAI 3 Pese-Jamiano dove il gruppo partecipa in massa.

Attività extraeuropea:

Il gruppo CIM Corsa In Montagna ha promosso con successo la quinta esperienza extraeuropea con la spedizione veloce denominata “Chile Atacama over 6000 mountain running expedition 2004”
Sono state effettuate le salite veloci in assetto podistico di un '5000' (Cerro Pastellitos 5093m) e ben tre '6000' (Cerro Vicunas, 6084m, cerros de Barrancas blancas cima E, 6037m., e, a coronamento dell'impresa, anche la salita dell' OJO DEL SALADO, 6983m., montagna piu´alta del Cile e vulcano attivo piu´alto del mondo) in soli 9 giorni totali di impegno.
Tutto il team della spedizione è stato monitorato in loco grazie alla disponibilità e professionalità della dottoressa della spedizione Rosa Maria Salvi membro della commissione medica veneto-friulana-giuliana del CAI
Saliti inoltre, nella settimana pre-spedizione, anche il vulcano Villarica e il Llaima.

Attività esplorativa (escursionismo veloce):

Qui l’attività si fa decisamente più fitta essendo essa il pilastro portante e legante del gruppo C.I.M.
Citeremo solamente le uscite più importanti:
secondo step della TRAVERSATA INTEGRALE DEL VELEBIT, da Baske Ostarije a Starigrad paklenica, km 53,6, dislivello +1950m,-2700m in 2 gg di percorrenza.
Traversata Bagnoli-Taiano-Auremiano-Nanos
Concatenamento Amariana-Plauris
Concatenamento Sernio-Grauzaria
Traversata Ilirska Bistrica-Postojna
Skadanscina – Ipp – Ucka
Kosovelova pot
Traversata scialpinistico-esplorativa Krn-Kaniavec
Varie puntate in terra istriana sui binari della Parenzana, nel montonese, sui crinali del Capodistriano e nella valle della Dragogna.
Ripetute visite sulle alpi Giulie e Carniche.
Cime di Carso e dintorni, affrontate e concatenate studiando sempre nuovi itinerari, spesso partendo direttamente dalla città (Trieste-Taiano, Trieste-Cocusso), quali Nanos, Suhi vhr, Auremiano, Taiano, Caven, Videz, Polanscek, Ograda, Obrovnik, Castellaro, Cocusso, Stari Tabor, Murato, Golak, Nevoso, Artvize, Sv Lovrenc.
Cime prealpine italiane e slovene quali Plauris, Matajur, Chiampon, Cuarnan, Amariana.
Inoltre itinerari podistici sempre nuovi tracciati a cercare le elevazioni delle isole dalmate.


torna su